mercoledì 10 ottobre 2012

Fried rice with shrimp and snow peas - Riso fritto con gamberi e taccole

Ormai non so più cosa inventarmi...mi ritrovo a scrivere post in tram, in treno, in qualsiasi posto io sia obbligata a stare seduta. E invece di leggere un buon libro come fanno tutte le persone normali, io non sono ancora seduta che già mi  affanno a pestare i tasti del mio pc o del mio iPhone (meno male che lo hanno inventato!). 
Non ho già mille cose da fare, non sono sempre di corsa, non sono sempre in un perenne stato di ansia in cui mi domando ogni due secondi se c'è la farò a fare tutto, eppure l'occasione di entrare a far parte dello splendido gruppo delle Starbookers proprio non potevo farmela scappare! 

Sono sempre stata un'autodidatta in cucina, compro riviste, quelle si, ma di libri di cucina non ne ho molti, giusto i 'must' come l'Artusi, un libro del grande Marchesi e pochi altri, più libri "di teoria" che libri di ricette. Eppure mi sono sempre detta che avrei voluto una libreria di cucina un po'più corposa, ma certamente non per rimirare i libri archiviati in ordine alfabetico o chissà che, ma per ampliare la mia cultura culinaria.
A furia di prendere ricette di qua e di la e di stravolgere completamente per aggiungere quel cavolo di "tocco in più" mi ritrovo sempre a fare una ricetta che con l'originale non ci acchiappa un tubo! 
E invece grazie allo Starbooks tutte queste "aggiuntine" o "sconsiderate sottrazioni" sono finalmente vietate e così...ricetta sia! E con lei i suoi veri sapori, che posso piacere o non piacere, ma che sicuramente arricchiscono: si impara a conoscere ingredienti nuovi perché non si può fare come sempre, sostituendo questo o quello con quel l'altro, perché è proibito! Deliziosamente proibito! A volte la ricerca degli ingredienti è più complicata della realizzazione della ricetta, ma anche quello fa parte del gioco! Un divertentissimo e utilissimo gioco!
E ci si ritrova a scegliere le ricette che colpiscono, che incuriosiscono e che si sarebbero sempre volute provare, a volte le più strane e quelle che "Oh mio Dio! Ma come fanno quegli ingredienti a stare bene insieme?!"...curiosità e scoperta sono le parola d'ordine! 
(Per inciso...sto camminando e grazie al Cielo ho appena evitato di prendere una clamorosa facciata contro un palo!!! Bravissima!).

E con questo piatto dai sapori orientali inizia la mia esperienza dello Starbooks



Questa ricetta la dedico alle mie compagne di avventura Ale, Stefy, Patty, Gaia, Mapi, Cri, Ale e Roby (ben più note alla blogsfera di me! Trovate tutti i link alla fine della ricetta) che sono state subito dolcissime e disponibilissime con me! 
Grazie ragazze!!! 

Riso fritto con gamberi e taccole
Per 6-8 persone:
65 gr di olio di semi di arichide + 1 cucchiaino
2 uova grandi, leggermente sbattute
12 grandi gamberi (circa 336 gr), sgusciati e puliti mantenendo le code (questa parte me l’ero persa!)
Sale grosso e pepe macinato al momento
3 cucchiai di lemongrass tritato finemente (solo la parte gialla e verde chiaro)
4 grandi spicchi d’aglio, tritati
2 cucchiai di zenzero pelato e tritato finemente (circa 5 cm)
1/2 cucchiaino di peperoncino fresco tagliato
12 funghi shiitake, puliti e tagliati dello spessore di 1 cm circa (io ho usato quelli secchi mettendoli in ammollo per un’ora)
20 taccole verdi piccole tagliate in pezzi (io le ho trovate chiare)
740 gr di riso a grana lunga cotto il giorno prima, preferibilmente jasmine (circa 600 gr crudo)
3 cucchiai di salsa di soia
5 cipollotti piccoli, solo la parte bianca e quella verde pallido, tagliato trasversalmente + un po’ tagliato finemente per guarnire (2 cipollotti).
Spicchi di lime, per guarnire 


1.Scaldare a fuoco medio 1 cucchiaino d’olio nel wok o in una padella grande e quando è caldo aggiungere le uova e cuocere per circa 30 secondi, finché non saranno dolcemente strapazzate, mescolando in continuazione. Metterle in un piatto. 

2.Condire i gamberi con sale e pepe. Aggiungere un cucchiaio di olio nel wok e scaldare finché non sfrigolerà. Cuocere i gamberi, girandoli occasionalmente per 1 o 2 minuti, giusto il tempo di farli scottare da entrambi i lati. Mettere in un piatto.(Io ho lavato il wok dopo aver strapazzato le uova prima di scaldare nuovamente l’olio e cuocere i gamberi perché temevo che le uova rimaste attaccate al fondo potessero bruciarsi e lasciare un cattivo gusto!). 

3.Aggiungere nel wok i rimanenti 3 cucchiai di olio, il lemongrass, l’aglio, lo zenzero e il peperoncino. Cuocere, mescolando, per 1 minuto. Aggiungere i funghi e cuocere 2 minuti. Aggiungere i gamberi; cuocere per circa 1 minuto finché non diventano opachi. Aggiungere ile taccole, cuocere per circa 1 minuto finché non saranno verde brillante (nel mio caso giallino brillante), ma ancora croccanti. Buttare anche il riso e cuocere finché non sarà caldo, quindi aggiungere la salsa di soia. Aggiungere le uova strapazzate, rompendo ogni grande grumo e i cipollotti. Condire con sale e pepe. Guarnire con i cipollotti e servire con le fette di limone.



Mie note: 
Up : La ricetta mi è piaciuta moltissimo! L'equilibrio tra lemongrass, peperoncino, aglio e zenzero è perfetto! Rievoca tutti i sapori orientali in un mix impeccabile secondo me! Sono tutti sapori molto forti presi separatamente, ma queste dosi sono perfette per un sapore in cui nessuno sia dominate rispetto agli altri! E questo direi che è un mega punto a favore di Martha! 

Ho usato il riso jasmin come consiglia Martha e ha invaso la mia casa di un profumo delizioso...usate quello anche voi, del giorno prima mi raccomando, così rimane più croccante! 

Down: Le taccole secondo me dovrebbero essere cotte un pochino di più altrimenti rimangono proprio crude! L'obiettivo è quello di averle come parte croccante del piatto quindi ci sta che siano "al dente", ma così è un po' troppo! 

Secondo me un pochino di olio in più potrebbe anche stare bene, ma forse questa necessità è data dalla mia inesperienza nell'usare il wok! 

Io aggiungerei un pochino di salsa di soia in più! Martha dice di "aggiustare di sale e pepe" quindi la sua ricetta non è insipida, ma anziché sale io aggiungerei soia. Forse il fatto di aver usato la salsa di soia senza glutine cambia le cose, probabilmente è meno salata, ma non mi ricordo il sapore di quella comune per esserne certa! 

Nel complesso la ricetta mi è piaciuta molto, con qualche piccolo accorgimento è sicuramente una ricetta da rifare! Brava Martha!

Ed ora non perdetevi le ricette delle altre StarBookers:
Ale di Menù Turistico: Blueberries Pancake
Cri di Vissi d'arte e di cucina: Alexis' Egg Salag Sandwiches
Roby di Le Chat Egoiste: Mile High Apple Pie
Patty di Andante con gusto: Meat Loaf with mashed potatoes
Stefy di Arabafelice in cucina: Classic Potato Salad
Ale di Ale only kitchen: Hazelnut Cookies
Gaia di La Gaia Celiaca: Peach and Blueberry Cobbler
Mapi di L'Apple Pie di May Pie: Petti di pollo grigliati con glassa alla pesca

Sfrutto questa importantissima vetrina per dirvi che sono leggermente cambiate le regole per partecipare al mio primo contest "Wow! che Dolce!"...Seguite il banner e troverete tutto...scusate questa modifica in corso d'opera, ma è tutto per potervi garantire un premio ancora più ricco...sono giustificata vero?!


67 commenti:

  1. Hia inaugurato davvero alla grande l'avventura dello Starbooks tesoro :) Questo paittino dev'essere davvero gustoso con quel trionfo di profumi e quegli splendidi gamberoni. Un baciotto, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro!!! Grazie davvero!!! Chissà se avremo mai l'occasione di prepararlo insieme...sarebbe bellissimo!!! Tantissimi bacini!!!

      Elimina
  2. Brava! E complimenti per il nuovo "incarico". Un abbraccio, Emi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emi!!! Cercherò di tenere alto l'onore delle Starbookers :)! un bacione!

      Elimina
  3. siamo noi. quelle onorate. Grandissima Ema!
    ale

    RispondiElimina
  4. Tu mi fai davvero morire dal ridere! Come mai mi ti immagino così bene andare in giro persa in mille pensieri e fare centro cose alla volta? Non lo so, forse mi ricordi qualcuno....però, bando alle ciance, siamo troppo felici di averti nel gruppo per la tua freschezza e grandissima autoironia. La tua abilità poi si nota senza bisogno di troppe parole. La ricetta che hai scelto è fantastica e condivido pienamente quello che dici circa i tempi di cottura delle taccole, 1 minuto mi sembra davvero poco (forse loro hanno un tipo di verdura diversa...chissà) ma io almeno 4/5 minuti le avrei tenute visto che la cottura non è aiutata neanche dal vapore. Però l'insieme mi sembra davvero grandioso ed una ricetta sicuramente da provare.
    Non mi sbattere contro i pali mi raccomando! Un gran bacione, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!!! Siamo sempre tutte di fretta, non c'è verso, il relax è una parola che non sappiamo neppure pronunciare da quanto è lontana dal nostro stile di vita...siamo un po' tonne, ma d'altronde siamo fatte così, che ci vuoi fare :)!
      Per le taccole condivido quello che dici tu! ma con questo accorgimento questo riso è una bomba :)! Mille bacini!!!

      Elimina
  5. Mamma mia quanto sono felice che tu faccia parte di questo gruppo grandioso, perché tu sei grandiosa almeno tanto quanto le altre!
    Ciccina bella, sei stra mega brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dolce Ste! Grazie davvero! Anche io sono felicissima!!! E' un'esperienza divertentissima!!! Ti mando tantissimi bacini! Non vedo l'ora di vederti :)!

      Elimina
  6. ma che sei grulla bimba!!?!?! scrivere camminando?!?! e se poi ti fai male?!!?!?!
    ...
    ...
    ...
    ma te la sei messa la maglietta della salute per uscire?

    gaia-mode-mamma-on

    ed ora...

    gaia-mode-mamma-off

    questa ricetta è strepitosa, il tuo post da morir da ridere, mi par di vederti e mi diverte, la foto è uno schianto.
    averti fra noi è un onore.
    sono sicura che un giorno, fra non molto, potrò dire "e pensare che ho fatto parte dello starbooks insieme a lei!"

    bravissima, un inizio col botto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah mamma Gaia!!! Hai ragione...un po' rinco la sono :)!
      L'onore è mio...poter condividere con voi questa esperienza è un avera figata (si può dire vero :)?!?!)! Sono felicissima!!! Grazie grazie grazie!

      Elimina
  7. Risposte
    1. Grazie Memole!!! e' davvero bunissima!!! Un bacione

      Elimina
  8. Ciao Ema! :) Anche io ho la tua stessa ansia, ti capisco! :D Ma tranquilla tesorina, ti riesce tutto più che bene! :) Questo piatto è una delizia e l'iniziativa mi piace tantissimo, complimenti! :) Ho letto le regole modificate del contest, mi spiace non aver utilizzato totalmente frutta Noberasco (solo le noci lo erano ma ovviamente non posso più dimostrarlo :( ) Comunque per me l'importante è aver creato una cosa che per te che, se vorrai, potrai mangiare senza problemi :) Un abbraccio grande e buona serata! Smack! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti assolutamente per il contest, la tua ricetta non la tocco neanche sotto minaccia! E' MIA! E non me la toglie nessuno :)! Ti abbraccio fortissimo!!!

      Elimina
    2. Ahahahahahaha grazie tesoro! :D Ti abbraccio anch'io! Smack! :) :*

      Elimina
  9. Quanto mi ritrovo nel tuo post! Sono sommersa da libri e riviste, quasi non so più dove metterli, ho pile di La Cucina Italiana semplicemente appoggiate per terra, eppure non sono mai riuscita, dico mai, a fare una ricetta esattamente così come descritta....chissà che prima o poi non capiti anche a me un'occasione simile?!? Anche perchè il risultato sembra davvero strepitoso! Brava!
    Un bacio e a presto, manca poco ormai al 20 ottobre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!!! Esatto, anche casa mia è così. Ma appena vedo una rivista che mi ispira, oltre alle solite 3 che compro ogni santo mese, non posso resistere, la compro! Ma d'altronde se non ci si fa qualche regalino la vita sarebbe così noiosa, no?!?! :)!

      Elimina
    2. Certo, ora poi con la scusa del blog ogni tanto mi regalo un libro, una tovaglia, una nuova spezia..... ;)

      Elimina
  10. ciao cara Ema che bella iniziativa e questo piatto della mitica Martha mi piace davvero molto!
    per la ricetta mi spiace ci avevo anche pensato di fare la foto della confezione, ma pensa che scema pensavo di fare la "ruffiana" :) comunque avevo usato nocciole noberasco il mio supermermecato di fiducia fa spesso promozione di questi prodotti quindi ne faccio scorta...va bhè tanto è valida e l'importante che piaccia a te! baci baci e bona giornata attenda a non inciampare!!! ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Romy! Non preoccuparti! La tua ricetta è li e non la tocca nessuno :)! Se poi ti capita di farne un'altra e nella foto metti il pacchettino Noberasco io sono felicissima...ma più per la torta in più che per la foto, sia chiaro!!! Ah ah ah!!! Mille bacini!!!

      Elimina
  11. Ti conosco grazie alla dedica di Fede e capisco la sua stima nei tuoi confronti!Complimenti per tutto,per le ricette,per i pensieri e per le tante soddisfazioni che stai avendo!Un abbraccio e alla prossima!
    p.s non parliamo di riviste..la mia casa ne è letteralmente"intasata" !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Damiana! Piacere di conoscerti! Eh si Con Fede è nata una bellissima amicizia, così, via blog...chi non fa parte di questo mondo immagina impossibile che si instaurino legami così forti tra persone che non si conoscono di persona, ma io sono convinta che nei blog di ogniuna di noi ci sia se stessa più di quanto a volte non si faccia vedere. Un abbraccio forte anche a te! E grazie della visita e dei complimenti! Grazie davvero!

      Elimina
  12. Uhm quanto mi piace! Io adoro le ricette orientali e questa mi ispira tantissimo!

    Io non amo le verdure troppo croccanti, per cui trovo molto utile il tuo consiglio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so che anche tu sei un'amante dei piatti orientali!!! E questo era delizioso! Provalo se ti capita e sentirai che bontà!

      Elimina
  13. Passo anche io, sulla scia del post pubblicato da Fede, per farti tantissimi auguroni per questo compi-blog! Complimenti di cuore per tutto, per i tuoi successi e per la bella persona che traspare da queste righe! :D Questa ricetta, poi, è fenomenale!! Un bacione e ancora tante belle cose! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ely! Grazie davvero! E' sempre così bello sapere che anche attraverso un semplice blog si riesca a farsi conoscere per come si è!
      E questa ricetta?!... te la consiglio! E' davvero buonissima! Un abbraccio forte

      Elimina
  14. un piatto che mi piace moltissimo negli accostamenti e consistenze, da provare1
    Avrai il pollice dolorante dopo tanto scrivere senza tasti :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah Fra! ormai ho un pollice allenatissimo! non mi ferma più nessuno :)! Un abbraccio!

      Elimina
  15. Una ricetta e un post itinerante!!! ;)

    Molto divertente da leggere e congratulazione, meriti di stare nel gruppo delle Starboock in pieno!

    Ricetta interessante, se non fosse che avrei difficoltà a reperire un terzo degli ingredienti, ma questa èp la provincia e...mi fido del tuo giudizio, so che è buona!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! ma anche io sono diventata un po' matta a trovare gli ingredienti, ma qui a Milano c'è un negozio strepitoso e me la sono cavata fin troppo bene... non posso lamentarmi :)!
      Un bacione grande!

      Elimina
  16. So gia' che mi piacera' un sacco questo riso! Complimenti per la tua nuova avventura e anche per il blog... che ancora non conoscevo, scusami!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non devi scusarti Roby! Ce ne sono così tanti e così belli che spesso ci si affeziona a una decina di blog e gli altri poi si scovano per caso sbirciando di qua e di là! prova questo riso, non te ne pentirai :)!
      Un bacino grande!

      Elimina
  17. Grande esordio Ema, e grazie di essere entrata nel gruppo!!! La ricetta che hai scelto merita di essere provata, è nelle mie corde :-) Concordo sulla cottura delle taccole, magari, come dice Patty, negli States hanno una qualità diversa dalle nostre.
    P.S. Visto che ormai ho abbandonato la macchina per venire a Milano, mi ritrovo come te, non sul tram ma sul treno, con il pc sulle gambe a scrivere post... Con un occhio alle fermate, perchè sono anche riuscita a scendere due fermate dopo la mia, e ho dovuto aspettare mezz'ora il treno per tornare a casa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi Ale che mi avete accolta come se fossi da subito una di voi!!! Anche io sono sempre con il computer sulle gambe infatti arrivo sempre a destinazione con le gambe bollenti e anchilosate...ah ah ah! Che vitaccia le foodbloggers :)! Un bacione!

      Elimina
  18. Innanzi tutto ben venuta e complimenti !!! Il tuo blog è delizioso, i tuoi disegni mi fanno impazzire...incasinata come te ( con l aggravante Dell età) mi ritrovo a commentare " di nascosto" in ufficio tra carte, telefono che squilla, mail che arrivano, con mio iPad ( che spesso scrive quello che vuole...quindi chiedo venia per errori...) mi godo nei minuti " liberi" le amiche di blog e le loro ricette...la tua è da fare, assolutamente !!! Complimenti anche per l foto che ispira...ricchissimo il tuo spazio...mi riservo di gustarmelo meglio in momenti più "calmi" :) un grandissimo abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah Roby! Mi fai morire dal ridere!!! E grazie mille! E' un onore far parte delle Starbookers ;)! Un abbraccio!

      Elimina
  19. Benvenuta, Ema, e devo dire che hai iniziato alla grande: brava!

    RispondiElimina
  20. Posso dire? A me ricorda il riso cantonese della cucina cinese. L'immagine di te che cammini schivando pali con il sesto senso è fantastica! E anche il tuo disegno è bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è molto diverso in realtà! E' più simile a uno stirfry thai forse...Sta di fatto che è davvero buonissimo!!! Provalo e sono sicura che ti conquisterà :)!
      E' stata una vera fortuna schivarlo!!! Sono un disastro!!!

      Elimina
  21. Ciao Emanuela, piacere di conoscerti! Mi unisco subito ai tuoi lettori, non voglio perdermi nessun post dello Starbooks... E neanche gli altri! Mi hai conquistato subito!
    Buona serata,
    Sarah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sarah! Piacere mio! Grazie dei complimenti! Che bello sapere che il blog ti piace! Spero di non deluderti mai :)! Mille bacini!

      Elimina
  22. complimenti Ema! Ingresso dalla porta principale, brava! Ma stai attenta a scrivere mentre cammini!!!
    Buon Starbooks, io non ce la faccio più a seguire anche questa attività, vi invidio molto per la vostra energia ed entusiasmo!!
    baci
    Cris

    ps (a breve posto la crema di zucca e cocco, l'ho fatta, aspetta solo di essere pubblicata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! Lo so che sono un disastro, ma non è colpa mia se le giornate durano solo 24 ore :)!!!
      Spero rientrerai presto a far parte del gruppo Cri! Sei troppo brava e le Starbookers sentono la tua mancanza :)!
      Un abbraccio!!!
      p.s. Fantastico per la crema di zucca e cocco...non vedo l'ora!!!

      Elimina
  23. hai scelto una ricettina davvero sfiziosa! complimenti per questo nuovo e divertente incarico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!!! Mi sono subito innamorata di questa ricetta...è stata la mia certezza fin da subito...come quella che vedrete la prossima settimana :)! un bacione!!!

      Elimina
  24. vengo qui direttamente dal blog di Fede....
    ma che carino questo blog!!!!
    mi associo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Giò!!! Sono contenta che ti piaccia!!! Un bacione

      Elimina
  25. Cioè, fammi capire... tu sei un'autodidatta in cucina??? E sei così brava???? Corro a nascondermi, va...

    ....

    ....

    Riemergo dal nascondiglio per dirti che:
    1) sono felicissima che tu faccia parte della nostra squadra: ci mancava qualcosa e adesso che ci sei sappiamo cosa: ci mancavi tu!!!!
    2) ricetta splendida, ma concordo con le tue annotazioni sulla cottura delle taccole. Di olio vedo che la Martha è avara, forse perché colpita dall'ondata salutista che impazza negli USA? Comunque la tua realizzazione è assolutamente impeccabile.

    Un bacione e ancora una volta BENVENUTA TRA LE STARBOOKERS!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che tonna che sei Mapi!!! Mi hai fatto morire dal ridere!!! Comunque si, di base sono autodidatta al 100%, mi viene così naturale...ma mi piacerebbe un sacco imparare a cucinare come si deve :)!
      E poi...Grazie grazie grazie! Per me è un vero onore far parte delle Starbookers! E' troppo divertente e voi siete speciali! Molto molto speciali!!!
      Un bacino enorme!!!

      Elimina
  26. ema carissima, grazie per la dedica!
    sei troppo brava, troppo simpatica, troppo gggiusta!!!
    come ha scritto gaia, un giorno diremo con orgoglio: "ero nello starbooks con lei!"
    smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiiiii...così arrossisco!!! Io lo spero tanto perché per me cucinare è più che una passione, a volte mi sembra che sia una vocazione...we will see! Intanto questa esperienza mi serve tantissimo per imparare un bel po' di cosette :)! Cimentarmi in preparazioni completamente nuove è divertentissimo!!! Grazie di cuore ragazze! Un bacino Cri!!! Grandissimo!!!

      Elimina
  27. Complimenti! Mi piace la ricetta che hai scelto e come l‘hai impostata. A presto. Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari! Sono contenta che la ricetta ti piaccia :)! Un bacione!!!

      Elimina
  28. wow...bellissima ricetta!!!!!
    Senti, ma i tuoi disegnini..... ma sono strepiterrimiiii!!!!! :-)
    Un abbraccio e a presto
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!!! Grazie Paola!!! Che bello questo nuovo aggettivo! Mi piace un sacco e mi fa morire dal ridere! Un abbraccio forte!

      Elimina
  29. Ciao Emanuela!!
    Ma che bel blog...sono arrivata qui passando da SQUISITO!
    Mi piace tantissimo il tuo 'about me' e i disegnini dei piatti bellissimi, ma li fai tu?
    Anch'io, anche se non soffro di celiachia, da tempo sto attenta al tipo di farine e di alimenti che acquisto, semplicemente per preservare la salute mia e delle mia famiglia.
    Mi piace 'qui' e mi unisco ai tuoi lettori!
    A presto,
    Roberta
    http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta!!! Grazie :)! Si si, li faccio io! Mi diverto come una matta a farli!!!
      Fai bene a fare un po' di attenzione perché ormai le farine di grano "buone" sono proprio poche...E poi con le altre farine si possono fare cose buonissime e si impara a conoscere sapori diversi!
      Che bello averti come lettrice! Ora vengo a trovarti!
      Un abbraccio!

      Elimina
  30. Bravissima. Mille complimenti per quest anuova avventura.
    Cucinerai delle meraviglie!
    Ciao
    Alice

    PS e da questo piatto già si capisce... (che fai meraviglie, intendo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ali!!! Grazie davvero!!! Sei sempre dolcissima!
      Un abbraccio

      Elimina
  31. Ok mi piace il tuo blog. Il piatto e' ben fatto, molto professionale e veramente originale lo schemino coi disegnini che fa molto presentazione di marketing.

    Se posso, solo dando un'occhiata, mi dai l'idea di un tipo vulcanico e compulsivo, sempre di corsa e sempre a duemila, che parla tanto e fa casino.
    Un blog e' anche espressione della personalita' del suo proprietario, e di te arrivano queste cose.

    Un'altra: mi sa che sei anche perfezionista!

    Ciao e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andy! Il tuo commento mi ha colpita, nel bene e nel male...Bene perché sono felice che il blog ti piaccia, bene perché si vede che il blog è mio...E' di una ragazza sempre dannatamente insoddisfatta che passa ogni giorno della sua vita acercare conferme, sempre di corsa a inseguire chissà cosa, sempre a chiedere di più di più e ancora di più a se stessa...di una ragazza che vive ogni giorno come una piccola battaglia e che deve sempre dimostrare a se stessa che è lei la vincitrice, che non può fari abbattere da niente, un panzer, fiera e sicura di se...fuori...dentro è tutta un'altra cosa...
      Legegre il tuo commento mi ha messa di fronte alla verità per l'ennesima volta nella mia vita...poche persone si sono "permesse" di farmi notare come sono, di solito mi fanno tutti i complimenti per tutto quello che faccio e per come lo faccio, ma la relatà credo che la verità sia esattamente ciò che hai scritto tu...Io ne sono consapevole, ma corro per far finta di niente, per non dover ammettere a me stessa che se forse mi fermassi un attimo imparerei a godere di più di quello che ho senza volere sempre qualcosa di più...ma non è per avidità che voglio di più...è solo per una dannata insicurezza e testardaggine che mi accompagna da sempre...
      parlo troppo, lo so...
      leggi questo per capire l'altra parte di me...
      http://notedicioccolato.blogspot.co.uk/2012/10/e-qui-la-festa.html

      Un bacio e grazie! Grazie di cuore!

      Elimina
  32. Coplimenti per il tuo blog , perchè è cosi semplice ma anche spiritoso...e poi...ArricciaSpiccia mi fa ricordare troppo la Sirenetta! di sicuro mi aggiungo ai tuoi lettori!
    a presto
    Monica
    http://mogiukitchen.blogspot.it

    RispondiElimina
  33. Ciao Ema! Arrivo qui da fede di note di cioccolato e mi rammarico di averti scoperta solo ora:(
    Ma tu sei una miniera di risorse!! Complimenti in primis per la vincita sadler (ho gia letto il post!) e per il
    Blogger-anno come dico io ;)
    Questa ricetta fa giusto al caso mio;) lemon grass ce l'ho spesso in frigo!
    Ps e penso di essere come te. Ogni secondo che ho libero , lo passo sull'iphone! E mi rammarico solo che l'app su blogger non funge così bene Altrim
    Pubblicherei i post anche dalla fila in posta!!;)

    RispondiElimina
  34. Comincio, dicendoti che non credo tu abbassi la media di età del gruppo, perché sei una GRANDE!
    Poi continuo, col dire che t vedo proprio, girando per Milano scrivendo in qualsiasi momento e situazione... :)
    E vado avanti dandoti raggione, che anche secondo me, le taccole devono cuocere di più, d'altra parte ti faccio i miei complimenti perché cucinare col wok non è semplice all'inizio, ma poi ci fai di tutto!

    Questa è la ricetta più " etnica" dello starbooks di questo turno, senza dubbio, Martha Stuard è molto inteligente a scegliere le ricette e per quello che ho capito anche molto brava ad scriverne il perché. E tu sei stata moooolto brava sviluppando la ricetta e dandoci i toi "perché"! Grazie di cuore e...
    COMPlIMEMENTI per la tua grande new entri in questo gruppo.


    Besos



    Grazie

    RispondiElimina