lunedì 18 febbraio 2013

Io odio i treni!


Stanca, sono stanca di questi cavolo di treni che non sono mai in orario, di questi viaggi che ti tolgono ogni energia, di questa schifo di Trenitalia che tira sempre fuori il peggio di me: mai una parolaccia (o almeno poche, va bene!), sempre a cercare di mantenere calma e autocontrollo anche nei momenti più complicati e poi, arrivi li, in Stazione. Ti bastano 5 dannatissimi minuti su un cavolo di treno, PUNTUALMENTE IN RITARDO per tirare fuori il peggio di te. Altro che Dr Jeckyll e Mr Hide! Divento una furia. Mi sale il sangue al cervello, davvero. Incontrollabile! La mia unica speranza è sempre che non passi un controllore altrimenti verrebbe divorato tra insulti e parolacce, che poi, poveretto, lui non c’entra nulla, lo so, ma con chi me la prendo io, porca paletta?!?! 

Ma no, perché dico: mi faccio un mazzo quadrato ogni santo giorno per cercare di fare le 8000 cose che voglio fare e sottolineo "voglio" per dire che sono consapevole di essere io a complicarmi la vita, ma già che la vita me la complico io, perché deve mettersi di mezzo pure Trenitalia a farmi perdere tutto questo tempo?!?! Grrrr…che nervoso! 

Basta, la smetto, scusate lo sfogo, anche se so per certo che tantissime di voi si ritroveranno nelle mie parole. 

Ma che poi dico io, si spendono un’infinità di soldi per armi, bombe e cose del genere, ma investire per fare ricerche sul TELETRASPORTO?! Ohhh…sarebbe la cosa più bella del mondo! 

Consoliamoci con un bel risotto che male non fa! Niente burro né formaggio, mantecatura con olio evo e succo d’arancia…eccovi la ricetta: 


Risotto con gamberi, pistacchi e burrata 


Per 4 persone: 
280 gr di riso carnaroli 
16-20 gamberi rossi (a seconda della dimensione) 
2 cucchiai di pistacchi sgusciati e tostati 
½ arancia 
½ limone 
2 spicchi d’aglio 
limoncello 
vodka 
sale grosso 
pepe nero macinato fresco 
olio evo 
1 burrata o 2 burratine o stacciatella (a temperatura ambiente) 




Per prima cosa preparate il fumetto di gamberi: sgusciate i gamberi tenendo da parte le teste e con queste ultime preparate il fumetto. In una pentola mettete 2 cucchiai di olio evo e uno spicchio d’aglio tagliato a metà di modo che insaporisca l’olio. Quando è caldo aggiungete le teste dei gamberi e fate tostare per 2-3 minuti a fuoco vivo. Sfumate con la vodka (o con il limoncello o del brandy) e fate evaporare. Aggiungete 1.5 l d’acqua, 2 cucchiaini di sale grosso e la scorza di mezzo limone (semplicemente tagliata, non grattugiata). Fate cuocere con il coperchio per 2 ore. Filtrate tutto con un colino (sarebbe ancora meglio passarlo al passaverdure). Avete così ottenuto il brodo di gamberi con cui fare il risotto. Aggiustatelo di sale e aggiungete un pochino di pepe. 

Tritate metà dei pistacchi grossolanamente al coltello e l’altra metà con il frullatore di modo che vengano più fini. 
Passate i gamberi nei pistacchi tritati più finemente e disponeteli su un vassoio in modo ordinato. Tenete da parte 8-12 gamberi (a seconda della dimensione) per la decorazione e tagliate a pezzi i rimanenti. 

Per il risotto: mettete a scaldare due cucchiai d’olio in una casseruola e aggiungete lo spicchio d’aglio diviso in due. Aggiungete i gamberi a pezzetti e metà dei pistacchi tritati grossolanamente. Fateli rosolare a fiamma viva e sfumateli con il limoncello. Fate evaporare la parte alcolica e aggiungete un mestolo di fumetto di gamberi bollente. Continuate ad aggiungere fumetto finché il riso non sarà cotto (deve rimare un pochino al dente, mi raccomando!). 

Mentre il riso cuoce, grattugiate la scorza dell’arancia e prelevatene il succo e dividete in 4 la burrata (la quantità per persona deve essere un cucchiaio o poco più). 

Quando mancano 5 minuti alla cottura del riso, in una padella antiaderente, scaldate 1 cucchiaio d’olio e quando è caldo rosolate 1 minuto per parte i gamberi interi. Flambateli con un goccino di limoncello e teneteli in caldo. 

Quando il riso è cotto, toglietelo dal fuoco, aggiungete la scorza d’arancia, 2 cucchiai di olio evo e 2-3 cucchiai di succo d’arancia (non esagerate perché l’arancia ha un sapore molto forte!). 

Impiattate mettendo il riso nel piatto, sopra i gamberi interi, una spolverata di pistacchi ed infine la burrata. 


 Buona settimana a tutti!!! 
Sperando che non dobbiate "picchiarvi" con dei treni :)!

20 commenti:

  1. Treni? Ho smesso di prenderli 10 anni fa e nonostante mi debba spostare spessissimo mi rifiuto di farlo in treno. Non si può! e non vado oltre.
    La ricetta è di quelle che mi piace tantissimo, complimenti

    RispondiElimina
  2. La foto è invitante e la ricetta mi ispira non poco. Te la copierò di sicuro!
    Elli

    RispondiElimina
  3. Anche io odio i treni...Mi consolo con la tua ricettina!!!

    RispondiElimina
  4. Mi parli di treni? visto il mio post? io odio trenitalia!!!e domani mi tocca prenderla di nuovo.. che balotes rotonde!! mi piace un sacco il risotto Ema!! ah e sono arrivati i prodotti! due giorni dopo che hai mandato la mail,grazie mille..meglio di speedy gonzales! appena arrivo a casa sperimento e ti mando la ricettina! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moni!!! Sono contenta che ti siano arrivati!!! Un abbraccio

      Elimina
  5. Memore di tanti anni di viaggi in treno, capisco perfettamente...
    Ma lo sai che questo risotto è davvero delizioso! Mi fa venir voglia anche a quest'ora ;)

    RispondiElimina
  6. Noooo, il treno nooo....l'ultimo per roma che ho preso (freccia rossa, costo pari a quello di un volo low cost!) ha fatto il ritardo tollerato per non darci il rimborso, ma è bastato a incasinarmi tutta la mattinata!
    Il tuo risotto è molto originale e invitante! Buonissimo!
    Ellen

    RispondiElimina
  7. MA COME TI CAPISCO!!! Facendo l'università a Milano e vivendo a Brescia sono spessissimo in treno, e posso capire come i continui ritardi possano far ribollire una persona già col tempo tirato. Ho elaborato una strategia alora: visto che non puoi combatterli, cerca di volgerli a tuo vantaggio. Non prendere il treno senza un bel libro e un Ipod fornito, e pensa che quell'oretta (o più o meno) è la tua pausa giornaliera....mettiti tranquilla con l'ipod nelle orecchie e lascia tutto fuori...con me funziona, anzi inizia a piacermi.
    Questo ovviamente vale se trovi posto a sedere, se no.... inca**atura a manetta!!!!
    Bellissimo il risotto!!!
    un bacio
    sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io lavoro tutto il tempo al pc per il blog :)! Ieri mi sono sparata 4 ore con 2 cambi -_-! Da delirio! Almeno ottimizzo il tempo, altrimenti sarei diventata matta!!! Un abbraccio Sara!!!

      Elimina
    2. non avevo capito che erano così tante ore.....capisco il delirio!!!

      Elimina
  8. Cara come ti capisco, ho fatto da pendolare per anni... :(
    Almeno ti puoi consolare con questo fantastico risotto...

    RispondiElimina
  9. I treni sono una croce per chi li deve prendere assiduamente quindi non invidio chi ci viaggia regolarmente...però se c'è un piatto cosi saporita ad attenderci allora si che almeno il morale va su!!baci,Imma

    RispondiElimina
  10. io aaaamo il riso e i gamberi! questa te la copio! ;)

    RispondiElimina
  11. Il profumo del tuo risotto si sente dalle foto...hai messo insieme tutte cose che mi piacciono tantissimo...i tuoi schemi in sezione dei piatti che crei sono una delle cose piu' belle che ho visto sui blog...invidio un po' la tua capacita' di sintesi ma sono felice che siano opera di un ingegnere

    P.S. vista la qualita' dei trasporti ferroviari in Italia aspettiamo con ansia quando l'amministratore delegato verra' liquidato con un lauto premio milionario come ringraziamento per i servizi che ha offerto come al solito....
    Baci

    Luca

    RispondiElimina
  12. come ti capisco!!!sono una pendolare e mi avveleno ogni volta quando ritarda o addirittura quando decide di non passare proprio...ma questo risotto?!?! divino! baciii

    RispondiElimina
  13. Complimenti, ha un aspetto magnifico! Ultimamente mi sto appassionando molto ai risotti... ne ho fatto uno carciofi e salsa di mirtillo niente male, lo pubblichero' presto.. Complimenti per il blog... e per il nome. Ciao. Ostriche

    RispondiElimina
  14. Io il treno lo uso pochissimo, ma ti dò ragione. Il tuo risotto è una meraviglia buono di suo poi con la burrata al centro diventa veramente super.LO devo fare, troppo buono!!!!!

    RispondiElimina
  15. Splendido questo risottino, quanto è invitante, bravissima!!!!!! Treni?????? Non comment...

    RispondiElimina
  16. Ciao! Sono Cristina di cucinandoindue. Che meraviglia questo blog e questa ricetta poi... acquolina in bocca. L'idea dei gamberi impanati nei pistacchi è fantastica. Divento follower. A presto!!

    RispondiElimina
  17. Ciao,
    ho visto il tuo blog ed è veramente interessante, spero di trovare tante buone ricette, da oggi ti seguiamo anche noi!
    Se ti fa piacere vieni a trovarci

    RispondiElimina