mercoledì 10 aprile 2013

E voi avete mai provato a fare la frolla all'olio?

Periodo di sperimentazioni.
Avete mai provato a fare la pasta frolla con l’olio anziché con il burro?! 
No?!...Dovete assolutamente rimediare perché è di una bontà incredibile e se come me siete costrette a doverla fare senza glutine, noterete che la pasta rimarrà incredibilmente più facile da lavorare, più elastica: una meraviglia! 

Invece di rompervisi tra le mani e costringervi a fare tappulli di qua e di la, questa risulta facilissima da stendere e il trasferimento piano di lavoro-teglia sarà un gioco da ragazzi! Un sogno per chi come me litiga ogni volta con la frolla al burro nella speranza che nel brevissimo trasferimento non si spatasci inesorabilmente a metà strada rimanendo metà sula teglia e metà fuori…grrr!!! 

Un ulteriore aspetto positivo è che non deve riposare in frigo perché non c’è un grasso che debba risolidificarsi come invece avviene con il burro. Meglio di così! 

Vi ho convinte?! 

La ricetta di partenza è quella di Benny (amica speciale e bravissima cuoca!) poi riadattata per renderla senza glutine e leggermente modificata a causa della mia aggiunta della pasta pura di pistacchi nell’impasto

Se però non avete problemi di intolleranza al glutine andate da lei e seguite la sua ricetta che è più che rodata!!! 


Crostata con frolla all’olio al pistacchio e marmellata di fragole 

Per la base di una crostata da 20 cm: 
100 gr di farina di riso 
65 gr di maizena 
¼ di cucchiaino di lievito per dolci (io con cremor tartaro) 
1 uovo a temperatura ambiente 
30 gr di olio (io ho usato un olio evo ligure) 
35 gr di zucchero di canna 
2 cucchiaini di pasta pura di pistacchi 

per farcire: 
marmellata di fragole 
miele (facoltativo) 



In una ciotola mescolate con una frusta l’uovo con l’olio e i due cucchiai di pasta di pistacchi, poi aggiungete lo zucchero e amalgamate bene. 

Mettete farina di riso, maizena e lievito in una ciotola e mischiatele. 

Aggiungete metà della farina, setacciandola, al composto di uova-olio-zucchero. Amalgamatela con la frusta. Aggiungete poi la restante farina, setacciandola e mescolate con un cucchiaio. 

Rovesciate l’impasto sulla spianatoia e lavoratelo per 3-4 minuti di modo da ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Formate una palla, appiattitela leggermente e avvolgetela nella pellicola trasparente giusto il tempo di rassettare la cucina. 

Infarinate leggermente la spianatoia con un mix di farina di riso e maizena (o solo con della fecola di patate) e stendete l’impasto dello spessore di 4 mm. 

Foderate una teglia a cerniera di 20 cm di diametro con della carta da forno tagliata di misura. Adagiatevi la pasta di modo che parte di essa salga anche contro le pareti dello stampo e livellate la pasta del bordo con un coltello. 

Farcite la base con la marmellata di fragole (o quella che preferite), ripiegate il bordo con delicatezza e con un dito spennellatelo con il miele. 

Infornate a 180°C per 15-18 minuti. (io ho il forno che carbonizza tutto, quindi l’ho cotta a 160°C con forno statico, ma per voi ho scritto 180°C perché è la temperatura a cui normalmente si cuoce la pasta frolla. Comunque il consiglio è di adattare la cottura al proprio forno: se siete alle prime armi, partite mettendolo a 160°C e fatela cuocere un pochino di più se necessario! Meglio così piuttosto che vi si carbonizzi!).



Potete anche fare dei biscottini o delle mini tortine: il tempo di cottura si riduce a 5-8 minuti massimo.


Visto che questa era la torta per il compleanno della mia mamma, anche se un pochino in ritardo, colgo l'occasione per dirle...
Mamma, ti voglio bene!

29 commenti:

  1. A me piace tantissimo la frolla all’olio, per le crostate la preferisco alla classica al burro. Ma la tua bimba ha come sempre una marcia in più. L’aggiunta della pasta di pistacchi la rende davvero speciale, soprattutto abbinata alla marmellata di fragole. E’ una crostata davvero coi fiocchi, magari ne avessi una fettina per la colazione :D! Alla tua mamma (a proposito...AUGURONI) avrai fatto una graditissima sorpresa. Un bacione grande grande, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potessi te la portarei subito una fettina!!! Hai proprio ragione, quella all'olio è davvero buonissima e per le crostate è splendida! Bella croccante!!!
      Ti abbraccio tesorina

      Elimina
  2. ottima idea, io la faccio spesso all'olio ma mai provata con la farina di riso
    ti dirò...ci provo :)
    buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima!!! Se provi dimmi cosa ne pensi :)! Se vuoi puoi anche fare 50 gr di farina di riso e 50 gr di farina di mais (fumetto) anziché 100 di riso!
      Un bacione

      Elimina
  3. Io la faccio ogni tanto la frolla all'olio, è buona e particolare, però non ho mai provato ad utilizzare l'olio extravergine d'oliva (nonostante io lo usi praticamente dappertutto), avevo paura che fosse troppo invadente il sapore e così ho sempre utilizzato un'olio di semi. Proverò e pure senza glutine, grazie per lo spunto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerca di usare un olio delicato la prima volta (escluderei olio Pugliese o Toscano, deliziosi, ma con un sapore decisamente strong, quello ligure fruttato forse è il migliore!)o prova un olio di oliva non extravergine. Sicuramente un pochino di sapore lo lascia, ma io, personalmente, lo trovo impercettibile.
      Se provi a farla dimmi cosa ne pensi :)!
      Un bacione grande!

      Elimina
    2. In effetti l‘olio evo che uso è quello prodotto dai miei suoceri con le olive dei loro ulivi salentini... buonissimo ma very strong :) grazie per le dritte, proverò sicuramente.

      Elimina
    3. Eh si, l'olio Pugliese secondo me è il migliore (fai te che io sono di Genova e mi faccio mandare l'olio dalla Puglia! Non diciamolo ai Liguri se no si arrabbiano!!!), ma per la frolla è parecchiio impegnativo, tantopiù se "vero" (quello prodotto in piccole quantità solo con le olive del proprio raccolto ha un sapore sempre più deciso! che bontà però!!!).
      Io l'ho fatta la prima volta con l'olio delle "olivine" di un amico di Sanremo e oggettivamente il sapore si sentiva un pochino, quindi immagino che con l'olio pugliese il sapore dell'olio risulti predominante.
      Un bacione grande!

      Elimina
  4. No, non l'ho mai provata...Ma mi segno la tua ricettina e alla prima occasione la sperimento!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala e vedrai che non ne potrai più fare a meno!

      Elimina
  5. sì, io ci faccio anche biscotti, sia dolci che salati :-) ottima questa crostata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io li ho fatti e sono buonissimi! Ma ci credi che la preferisco di gran lunga a quella con il burro?
      Un bacione grande Cri!

      Elimina
  6. si io la faccio sempre da quando il colesterolo è entrato nella nostra casa e non compro più il burro! Ma se ti debbo dire la verità preferisco quella al burro :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspiterina Stella,mi spiace! Certo, come sempre quando si pè costretti ad escludere un ingrediente se ne sente un po' la mancanza...ti parla una che sogna di notte la frolla che mi faceva la mamma quando ero piccola e non ancora celiaca...aveva un sapore delizioso! Era la frolla della mia mamma!
      Io sono molto ignorante in materia medica, ma so per certo che tramite l'alimentazione moltissimi disturbi quali il colesterolo possono essere combattuti senza bisogno di medicine visto che spesso escludere burro e uova aiuta, ma non elimina il problema senza l'"aiutino" delle medicine.
      Ti abbraccio forte! Se hai bisogno di qualche consiglio ti metto in contatto con una carissima amica...con qualche piccolo accorgimento mi ha risolto un grande problema che avevo.

      Elimina
  7. So consoco questa versione di frolla è davvero perfetta e sai che è da tanto che non la preparo, che voglia che mi hai fatto venire tesoro!!!Una crostata magnifica!!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro!!! Io non l'avevo mai fatta prima, ma è davvero buonissima!!! Penso che d'ora in poi quella all'olio la farò molto raramente :)! Ti stringo forte!

      Elimina
  8. Wow, sai che non ci avevo mai pensato a preparare la frolla con l'olio? Devo assolutamente provarla!!! Grazie del suggerimento preziosissimo :)
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai?! Davvero?! Probvala, provala e dimmi cosa ne pensi :)! Un bacione!!!

      Elimina
  9. Ottima direi! Ho preso la farina di riso e lo sto sperimentando con molto piacere: aggiungo la tua ricetta e presto la proverò e andrò a vedere anche l'altra per fare la classica
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima Isabel! Che bello sapere che anche chi non ha intolleranze si cimenta in preparazioni "sglutinate"! Un bacione grande!!!

      Elimina
  10. E' buona vero? Anche io l'ho preparata con l'olio qlc volta, tu hai mai provato a sfogliare con l'olio? un po faticoso, ma la friabilità della pasta è veramente eccezionale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, July! Per me è impossibile...già non ho mai fatto la sfoglia con la farina normale, figurati farla con le farine senza glutine, per giusnta con l'olio...temo sia difficilissimo :(!
      Un bacione grande!!!

      Elimina
  11. Ma secondo te, una che nell'olio extravergine ci fa praticamente il bagno, la frolla all'olio piacerà? Trovo che sia una meraviglia e l'idea di aggiungere della pasta di pistacchi nell'impasto mi intriga a morte.
    Anche io faccio gli auguri alla tua mamma....se li merita tutti anche in ritardo. Baci grandi, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Patty! Sapevo che avrei trovato in te un'alleata!!!
      Si, devo dire che la pasta pura di pistacchi da quel gustino pistacchioso proprio buono :)!
      Ti abbraccio forte!!!

      Elimina
  12. Ciao ema! che buona!! la frolla all'olio?!?! ormai è una mia droga! la amo a livelli assurdi...mi segno questa al pistacchio...un bacio!

    RispondiElimina
  13. Arrivo qui dal blog di mia sorella e mi sono meravigliata e divertita perdendo mi nel tuo blog. I tuoi disegnino sono meravigliosi. Mi aggiungo ai tuoi lettori così ti tengo d'occhio!
    Al prossimo post Nahomi

    RispondiElimina
  14. Ricette Reali. Non digerisco il burro cotto, la tua ricetta è da provare al più presto, ciao grazie Paola.

    RispondiElimina
  15. Ema, dove la trovi la pasta d pistacchi,?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lalla!!! L'avevo comprata al Salone del Gusto a Torino! Sai che non saprei dove dirti di comprarla :(... Secondo me potresti pensare di fartela spedire direttamente dalla Sicilia...ne vale davvero la pena! Se hai la gelatiera poi puoi usarla per fare un ottimo gelato :)!
      Ti abbraccio forte!

      Elimina