lunedì 4 marzo 2013

Ma voi l'avete mai assaggiata la Roveja?!

E’ proprio vero che in materia di food non si sa mai abbastanza. 

Non dico ogni giorno, ma ogni settimana scopro l’esistenza di qualche ingrediente nuovo, mai sentito nominare prima e che, la maggior parte delle volte, è straordinariamente buono. 

Poco tempo fa ho scoperto il miglio, poi la tahini che, dopo un primo momento di incertezza (dovuto anche ad un primo vasetto di tahini troppo amara), mi ha conquistata tanto che è diventata una droga ed infine, la settimana scorsa, la Roveja, un piccolo pisello di colore marrone o rosso scuro o verde scuro. Un legume, ormai coltivato solo in pochissimi appezzamenti di terreno, di cui non conoscevo neppure vagamente l'esistenza e che fortunatamente, durante l'evento Per Tutti i Gusti-Marche organizzato da Carlo Vischi, ho avuto la fortuna di conoscere. 

Una zuppa semplicissima è il modo migliore per assaporare questo buonissimo legume il cui sapore pisello, è molto più simile ad un mix di fagioli e ceci...una delizia! Certo non particolarmente fotogenico, ma chissenefrega (Santa Le Creuset rosa!!!). 


Volevo pubblicarla per farvela conoscere, ma cercavo “il tocco in più” e il delizioso pane della Michi, senza glutine, fatto con il lievito madre da lei creato con farine naturali e alimentato con l’amore che si riserva ad una piccola creaturina, era esattamente ciò di cui avevo bisogno.
Lei, con le sue mani d’oro, ha fatto un pane di una bontà che io non pensavo neppure fosse lontanamente auspicabile con le “nostre farine” e invece, ogni volta che la vedo, mi stupisco sempre di più e rimango sempre più affascinata dalla sua costanza e perseveranza. Michi – Glutine : 1 – 0 palla al centro ;)! 




E con un pane così, i crostini di pane non sono più un sogno e già che ci siamo, diamoglielo questo sprint in più. E come?! Semplicemente aggiungendo un po’ di curry che con i legumi non sta bene, di più!!! 


Zuppa di roveja con crostini di pane al curry 


Per 2 persone: 
Per la zuppa:
150 gr di roveja 
½ cipolla bianca 
1 carota 
750 ml di acqua 
sale di Cervia 
olio evo 
1 cucchiaio di salsa Tamari (o salsa di Soya se non siete intolleranti al glutine) 

Per i crostini: 
2 fette di pane (per me pane senza glutine fatto con lievito madre da Michi
2 cucchiaini di olio evo 
1 cucchiaino di curry 



Mettete a bagno la roveja per 12 ore. 
Trascorso il tempo dell’ammollo, scolatela buttando via l’acqua. 
Fate bollire il acqua leggermente salata la roveja per un’ora. Scolatela buttando via il liquido di cottura. 
Affettate finemente la cipolla e la carota e mettetele in una casseruola con un cucchiaino di olio evo, 1 cucchiaino di sale di Cervia e 2 cucchiai d’acqua, coprite e fate stufare per 5 minuti, aggiungete la roveja e l’acqua (calda, presa dal rubinetto), coprite e fate cuocere ancora 20 minuti. Togliete il coperchio e fate cuocere ancora 10-15 minuti o finché il liquido non sarà in buona parte evaporato e assorbito. Spegnete il fuoco. 

Nel frattempo preparate i crostini di pane
Accendete il forno a 200°C. 
Tagliate la fetta di pane in cubetti di 1 cm massimo di lato, raccoglieteli in una ciotolina, aggiungete l’olio e il curry e mescolate tutto. 
Stendete un foglio di carta da forno su una teglia, mettetevi i crostini e fate cuocere in forno caldo per 12-15 minuti rigirandoli di tanto in tanto. 

Frullate la roveja in modo grossolano di modo che rimangano parti di roveja ancora intere, aggiungete la salsa Tamari, mescolate e coprite con il coperchio. 

Impiatttate mettendo la zuppa di roveja nei piatti, aggiungete un filo d’olio a crudo e i crostini di pane al curry.

21 commenti:

  1. Hai ragione sapessi in questi anni quanti prodotti ho scoperto grazie al blog e anche oggi ne scopro uno nuovo che trovo davvero fantastico e la zuppa è fotogenica credimi:-)!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro!!! Sei sempre troppo buona eh :)! Ti abbraccio forte!

      Elimina
  2. In realtà la zuppa sembra super appetitosa!
    Ora non mi resta che mettermi a caccia di roveja =)
    Buona giornata!
    Bisu di Insane Bazar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penso sia semplice da trovare, ma ti capitasse di vederla da qualche parte: comprala subito :)!!!
      p.s. stasera aggiorno il post e vi inserisco il nome del produttore :)!

      Elimina
  3. Mi sembra squisita...Anche se la roveja non sapevo proprio cosa fosse!!!

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo la roveja... mi chiedo se qui la trovo perché non credo di averla mai vista: grazie a te per questa scoperta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, è difficilissima da trovare :(! Io ne ho scoperto l'esistenza solo una settimana fa!

      Elimina
  5. Grazie Manu, troppo cara!
    Questa roveja è sicuramente da provare: mi metterò alla ricerca.
    Buon lunedì e alla prossima pagnotta..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Michi! Io mangio pane una volta al mese: quando me lo porti tu <3!
      Dobbiamo organizzarci per una spedizione mensile in Australia!!! ah ah ah!
      Ti abbraccio!!!
      p.s. un pochino te la porto io prima che parta!!!

      Elimina
  6. la roveja?! emmh no...grazie per la scoperta!! da provare...anche con questa zuppa!! molto buona!!

    RispondiElimina
  7. Ecco,un'altra cosa da cercare! da quando ho aperto il blog non faccio altro che comprare cose nuove e strane che poi mi piacciono un sacco,quindi mi segno anche questa:) un abbraccio Ema e buona giornata!!

    RispondiElimina
  8. no in effetti mai sentito! e dire che amo anche ortaggi e legumi non convenzionali, grazie di questa notizia e di questa ricetta davvero appetitosissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che sia proprio un prodotto tipico delle Marche, come le cicerchie! Che poi non capisco chi decida di far diventare "fuori moda" cose così buone...mha! mistero...

      Elimina
  9. no, io non li conoscevo ma adoro tutto ciò che è corredato con il curry, per cui ti ringraziooooo Ema!!

    RispondiElimina
  10. Grazie a te oggi ne ho scoperto l'esistenza e la tua zuppa è molto invitante. Bravissima.

    RispondiElimina
  11. buona questa zuppa voglio proprio provarla...

    RispondiElimina
  12. ahaha noo!! sei diventata anche tu drogata di tahin! ahaha:D non so se dovrei sentirmi in colpa..perchè in realtà sono contenta che tu l'abbia rivalutato, così magari lo vedo di più da queste parti!;)
    io, invece, non conosco questo legume..non l'ho ancora mai trovato, ma sono davvero curiosa perchè io i legumi li mangio in tutte le salse...nell'attesa rubo i crostini al curry!;)
    bacio

    RispondiElimina
  13. Ciao tesoro! :) Mai mangiata, non la conoscevo... quindi grazie, mi metto alla ricerca! :D Questa zuppa è invitantissima e poi con quel pane.... buonaaaaa :D Un abbraccio forte e complimenti! Buona serata! :** <3

    RispondiElimina
  14. Ciao Ema, sai che l'ho scoperta questo autunno? Mi hanno regalato una cesta piena di vari prodotti, tra cui il miglio, la roveja, fagioli di varia provenienza.... ho gradito tantissimo, ho scoperto prodotti di cui non conoscevo l'esistenza.
    Grazie per la tua ricetta, la devo fare, bacioni e buona settimana. :)

    RispondiElimina
  15. Ho fatto la mia scoperta settimanale! E Michi è grandiosa!

    RispondiElimina