mercoledì 1 agosto 2012

Acciughe marinate con insalata di sedano noci e uvetta

Per 6 persone:
per le acciughe marinate:
300 gr di acciughe
1/2 bicchiere di spremuta di limone
3/4 di bicchiere di aceto di vino bianco
1 cucchiaino raso di sale
sale
per l'insalatina:
2 sedani
3 cucchiai di uvetta
3 cucchiai di gherigli di noci
olio evo
sale


Per le acciughe marinate:
Pulite le acciughe, o meglio ancora fatele pulire al vostro pescivendolo di fiducia. Lavatele bene sotto l'acqua corrente e asciugatele e mettetele in recipiente capiente.

In un recipiente sciogliete il sale nell'aceto, quindi unite il succo di limone. Emulsionate leggermente di modo da amalgamare il composto. Versate la marinata sopra le acciughe e rimescolatele delicatamente di modo che assorbano un po' della marinata quindi disponetele in modo ordinato coperte dalla stessa marinata. Riponete in frigo e fate marinare almeno 2 ore, ma più rimangono nella marinata meglio è così si cuociono e si insaporiscono.

Preparate l'insalatina:
Mettete ad ammollare l'uvetta in acqua tiepida. 
Lavate il sedano e tagliatelo a pezzettini scartando le coste più esterne più dure e tenete da parte. 
Tagliate i gherigli di noce al coltello.
Condite il sedano con sale e olio evo, aggiungete le noci e l'uvetta strizzata e rimescolate il tutto. Tenete da parte.

Preparate le coupelles: rivestite degli stampini di metallo (anche quelli di alluminio vanno benissimo) con pellicola trasparente. Disponete all'interno le acciughe e riempite l'interno con l'insalatina. Ripiegate le code all'interno aiutandovi con la pellicola trasparente. Riponete in frigorifero fino al momento di servire.

Al momento di servire, sformate le coupelles di acciughe e decoratele tutt'intorno con un po' di insalatina.



Le acciughe più rimangono nella loro marinata meglio è...diventano più saporite e, per chi non ama il pesce crudo, cuociono completamente grazie al sale e al limone.

Per una cena sono perfette! Un ottimo antipasto, fresco, leggero e gustoso per questa estate così calda e, cosa da non sottovalutare per niente, si possono preparare in anticipo, anche il giorno prima, così da potersi godere appieno la serata!

Importantissimo come mi ha giustamente fatto notare Gaia, ovviamente le acciughe, come qualsiasi pesce che non venga cotto ad alte temperature (e questo significa che la parte centrale del pesce deve essere portata a 60°C per almeno un minuto), DEVE essere congelato a -20°C per 24 ore per scongiurare il pericolo anisakis, un parassita molto molto pericoloso per l'uomo. Ricordate che marinatura, affumicatura e salatura NON scongiurano il rischio di contrarre questo odioso parassita!

Con questa ricetta partecipo al contest "...Freddo...d'estate!!!!"



e anche a "Estate in tavola a fornelli spenti"!


E ovviamente contribuisco alla super raccolta della Cris di "Poveri ma belli e buoni".





6 commenti:

  1. Questa è una bontà da primo premio!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)!!! Grazie Mariangela!!! Un bacione grande

      Elimina
  2. le acciughe marinate mi piacciono tantissimo, e questa tua versione è veramente azzeccata.
    ma...
    ...
    ...
    le hai tenute nel freezer almeno 24 ore prima di usarle, vero? anche se hai un pescivendolo di fiducia, il pericolo anisakis è dietro l'angolo. da una ricerca, più della metà della popolazione di acciughe ne è infestato, e il rischio di contrarre una parassitosi importante è veramente grosso. il limone non uccide le larve di questo pericoloso parassita, come non le uccide il sale, ad esempio.

    scusa la tirata pallosa ma è una cosa importante, che spesso viene sottovalutata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia! devo essere sincera, questa volta le ha fatte mia mamma di sua spontanea volontà ed infatti è stata la prima cosa che le ho detto! Poi le abbiamo mangiate lo stesso, ma ero sinceramente un po' perplessa...buonissime, per carità, ma non ero molto convinta.
      Aggiungerò la nota che mi hai scritto tu nel post di modo che questa informazione arrivi a tutti, perché è troppo troppo importante!
      Grazie mille!
      Un abbraccio!

      Elimina
  3. ma che piatto squisito, presentato splendidamente! Complimenti

    RispondiElimina