giovedì 7 novembre 2013

Chai tea fish curry...se questa non è contaminazione!

Quando ho visto il contest di Varty non ho saputo resistere.
Avevo una ricetta in stand by da un po' e che non ero ancora riuscita a pubblicare e mi è sembrata assolutamente perfetta per il suo contest "Contaminazioni"!

Super mega incasinata a lavoro anche in Australia (ma si può?!?), scappata da lavoro perché non riuscivo più a connettere eccomi qui, sul mio traghetto che mi riporta a casina, a scrivere il post guardando l'Opera House e l'Harbour Bridge allontanarsi pian piano tra le onde.

Bando alle ciance, oggi si parla di fusion, food fusion e da quando sono qui a Sydney imparare a conoscere nuove culture e sapori è diventato facilissimo. 
Ingredienti nuovi che dal primo istante in cui sono entrati nella mia cucina, non ne sono più usciti. 
Sapori e profumi nuovi che non fanno altro c'è accrescere la fantasia di una che come me sembra essere nata per mangiare e cucinare :)!

Qui ho scoperto e mi sono perdutamente innamorata della cucina Thai, dei suoi stir fries, dei suoi curry che (come dice anche Vaty qui) non hanno nulla a che vedere con la polverina di curry che si compra al banco delle spezie: il curry tailandese è in pasta e spesso viene allungato con il latte di cocco che crea una crema deliziosa che avvolge carne, pesce, tofu e verdure. Una delizia.
Una delle cose che adoro della cucina Thai è la consistenza delle verdure, completamente diversa da come siamo abituati a mangiarle noi: saltandole nel wok per pochi minuti rimangono croccanti e oserei dire quasi crude e mantengono colori scintillanti. Strepitose!

Poi c'è la cucina indiana che devo ancora scoprire bene, ma il suo Chai tea è ormai una droga per me: un'esplosione di spezie, dalla cannella che adoro, all'anice stellato, dai chiodi di garofano alla noce moscata, dal cardamomo allo zenzero e chi più ne ha più ne metta.

E così, un giorno mi sono detta: perché non unire queste due cucine? Perché non fare un "curry" con latte di cocco e Chai tea?
Temevo fosse un'idea un po' azzardata e che il risultato sarebbe stato troppo dolce e stucchevole, temevo che bilanciare i sapori sarebbe stato un po' complicato, ma invece il risultato mi ha stupita e mi è piaciuto così tanto che lo ho rifatto già due volte!

E' una ricetta estremamente semplice, ma la complessità dei sapori è davvero interessante.

"Chai tea fish curry"

per due persone:
1 filetto di salmone (200 gr)
1 filetto di pesce bianco* (200 gr)
1 lattina di latte di cocco (io uso quello light che è più liquido)
fiocchi di sale maldon
per il chai tea:
1 anice stellato
5 capsule di cardamomo
5 chiodi di garofano
5 cm di stecca di cannella
1/4 di cucchiaino di noce moscata
1 cucchiaino di pepe allspices (questo fa la differenza!)
1 cm di zenzero fresco tagliato a pezzi
1 cucchiaio tè nero
Come accompagnamento:
1 mazzetto di baby broccoli (io in Italia non li ho mai trovati, ma le cime di broccolo vanno bene comunque)
1 mazzetto di asparagi
2 bok choi tagliati in 4 (fa parte degli "asian greens", a me ricorda le bietole)
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino rosso di quelli grandi (che sono meno piccanti - ingrdiente indispensabile della cucina Thai)
500 ml di acqua di cocco
1 cucchiaino di olio di cocco
sale
brown rice (riso integrale) 

*è ideale un pesce che non si sfaldi in cottura (io ho usato il barramundi che è un tipo di pesce che si trova qui in Australia, ma potete sostituirlo con merluzzo o nasello)


La sera prima (o comunque almeno 4 orette prima), mettete tutte le spezie e lo zenzero nel mortaio e frantumatele di modo che si sprigionino tutti i sapori. Nel frattempo scaldate il latte di cocco (non fatelo bollire mi raccomando!) e quando è caldo aggiungete le spezie e il tè. Mettetelo in una ciotolina,  fatelo raffreddare quindi copritelo con la pellicola trasparente e mettetelo in frigo.

Per il riso, seguite le indicazioni che trovate sulla confezione, di solito le proporzioni sono 1 bicchiere di riso e due di acqua e va cotto con il coperchio fino a completo assorbimento dell'acqua.

Fatto questo siete a metà dell'opera. Il vostro piatto sarà pronto in un quarto d'ora.
Filtrate il latte di cocco al chai tea e mettetelo nel wok. Fatelo scaldare a fuoco basso.
Private i filetti di pesce della pelle e tagliateli a cubotti di 3 cm.

In una padella larga portate a bollore l'acqua di cocco con lo spicchio d'aglio e un peperoncino tagliato a metà per lungo (l'acqua sarà poca, ma bisogna solo leggermente sbollentare le verdure). 

Quando il latte di cocco è caldo, alzate leggermente la fiamma (fuoco medio) e aggiungete il pesce,  un cucchiaino di sale maldon e ancora mezzo cucchiaino di pepe allspices. Fate cuocere per 4 minuti , abbassate il fuoco e giratelo (regolate di sale  e pepe se necessario).

Buttate le verdure intere nell'acqua, mettete l coperchio e fatele sbollentare per 4-5 minuti. Devono rimanere croccanti!

Spegnete sotto al pesce, scolate le verdure, conditele con un cucchiaino di olio di cocco e un bel pizzico di sale maldon.

Impiattate e non dimenticare di mettere tutta la cremina che è strepitosa e... Enjoy!


Con questa ricetta partecipo in estremis al Contest della dolce Vaty "Contaminazioni".


10 commenti:

  1. anche io adoro i curry thai, il rosso più che il verde, bellissima ricetta Ema!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Greta! Sai che non saprei dirti quale preferisco?! Dovrei provare ad assaggiarli tutti e tre insieme per capirlo! Ne ho mangiato uno verde con il pollo slowcooked che era una meraviglia! Il rosso e' bello piccantino e anche il giallo ha il suo perche'! Ti abbraccio fortissimo!!!

      Elimina
  2. quante cose che stai imparando! io adoro la cucina indiana ma la thai non la conosco molto, buona lo è di sicuro, e la tua ricetta creativa mi incuriosisce molto!
    un bacione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fra!!! lo so, in Italia la cucina Thai non ha proprio nulla a che vedere con quella che trovo qui! L'ho assaggiata la prima volta in Italia e il ricordo che ne ho e' pessimo, ma nel menu non c'era nulla di quelli che sono i piatti tipici tailandesi! Ora non mi resta che andare ad assaggiarli in loco :)!
      Ti abbraccio!!!

      Elimina
  3. bhè, la scena di te sul traghetto che ti allontani con vista Opera House mi ha fatto venire una depressione.. ! sono nel mio studio nella pianura padana tra milano e bergamo e la vista è..
    bhè, no comment!
    piuttosto mi sono rallegrata con questo mix TROPPO FAVOLOSO!! conosco il chai tea e mi piace molto! nel curry ci deve stare di un bene!!
    hehe, quanto è buona la cucina thai? gli australiani ne sanno qualcosa e a tutt'oggi, i miei amici australiani che vivono qui in Italia mi chiedono sempre un invito a cena. Perchè la cucina thai a loro manca.
    Carissima Ema, mi hai proposto un piatto meraviglioso, dai sapori contrastanti ma anche in perfetto equilibrio.
    confesso che sono la classica che il pesce lo mangia con poca voglia (sono piu per i crostacei), ma se me lo presenti cosi, potrei divorarlo in un secondo.
    Ti ringrazio tantissimo per aver partecipato !
    un abbraccio grande fino a raggiungerti lì!
    condivido

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco i tuoi amici australiani! La cucina Thai e' l'unica che non mi stufa mai! Ho mangiato Thai per tre sere di fila e sarei potuta andare anche il giorno seguente! E' spettacolare!
      La prima volta che ho fatto questa ricetta ho messo anche i gamberi e ci stavano bene, ma devo dire che il pesce che non puo' mancare e' il salmone che da un gustino strepitoso al latte di cocco!
      Sono io che ti ringrazio per aver creato un contest cosi' interessante!
      Ti abbraccio forte!

      Elimina
    2. salmone?? hhm...da provare!!
      carissima.. oggi sei stata nominata.
      questa ricetta è preziosa come oro e non potevo non proporre la tua versione speciale del curry!
      tutto bene li? qua si gela?
      come sarà il natale al caldo? :-)

      Elimina
  4. Ciao Emanuela, come stai? Seguo le tue vicessitudini australiane con grande curiosità, so che sei impegnatissima ma sto organizzando un altro contest e, tra che adoro le tue ricette, e che le ricette con cui avevi partecipato l'altra volta erano straordinarie, non ce la faccio a non invitarti a partecipare nuovamente! Siamo i "Cucinatolleranti", volevamo avvisarti che Cucinatollerante è entrata a far parte di un progetto più grande, divenendo la rubrica di cucina di un nuovo blog Acqua&Menta (www.acquaementa.com). Presto chiuderemo il vecchio blog e la raccolta di ricette "Diversamente buoni" sarà disponibile nella sezione "fare/contest" di Acqua&Menta. Ne approfittiamo anche per dirti che abbiamo appena attivato due nuovi contest, "Idee da regalare" e "Idee per il menù delle feste", sempre in stile tollerante. Siccome abbiamo amato le tue ricette, ci piacerebbe molto se decidessi di partecipare anche questa volta al nostro contest!

    RispondiElimina
  5. Auguri per anno con solo buone notizie... BUON 2014 :* <3

    RispondiElimina
  6. Ciao!!! Sto guardando ora la puntata in cui eri protagonista a Cuochi e Fiamme..
    Ti faccio i miei complimenti per il tuo blog è davvero delizioso come le tue ricette:-)

    Se ti fa piacere vieni a trovarmi al mio blog io ricamo faccio punto croce è il mio lavoro è la mia passione

    Ciao ciao da Verona
    Patty

    RispondiElimina