martedì 7 febbraio 2012

Tartare di vitello su crema di peperoni e ricotta salata affumicata

Questa si che è una vera figata!!!
So che bisognerebbe non elogiarsi troppo, ma davvero, questa tartare è uno spettacolo!!! Sono proprio soddisfatta!!! Scusatemi...lo so, sono matta, ma temo che la cura non ci sia :)!!!

Domenica al Cibio ho comprato la ricotta salata affumicata sarda (ha più aggettivi questa ricotta di non so cosa, comunque...) ed è qualcosa di meraviglioso! Subito i miei neuroncini ibernati hanno iniziato a mettersi in moto cercando di trovare qualche possibile abbinamento per questa prelibatezza e subito ho pensatoai peperoni come dolce contrasto e alla carne cruda con le mandorle a lamelle come la faccio sempre io...e così ecco cosa è venuto fuori...

Tartare di vitello su crema di peperoni e ricotta salata affumicata
per 4 persone:
400 gr di carne macinata scelta di vitello
mandorle a lamelle
2 peperoni gialli
ricotta salata affumicata sarda
4 cucchiai di panna fresca
4 cucchiai di latte


Per la crema di peperoni: lavate i peperoni e metteteli in forno a 180°C per una ventina di minuti o finché non saranno morbidi e un po' bruciacchiati in superficie. Toglieteli dal forno e metteteli in un sacchetto di carta e fateli raffreddare, quindi spellateli e frullateli con un filo d'olio evo e un pizzico di sale.

Per la tartare: condite la carne con sale e olio evo e tenetela da parte. Tostate le mandorle a lamelle in una padella antiaderente. Con l'aiuto di un cerchio di aluminio (sopra ad un foglio di carta forno) componete la tartare disponendo sul fondo un pochino di mandorle a lamelle, la carne ed infine altre mandorle a lamelle.

Per la crema di ricotta: mettete a scaldare in un pentolino la panna e il latte. Quando sono caldi unite la ricotta grattugiata e fatela sciogliere. Se necessario frullatela per renderla più omogenea.

Componete il piatto disponendo al centro un po' di crema di peperoni, sopra la tartare e nappatene metà con la crema di ricotta. Completate con un filo d'olio evo e una macinata di pepe.

6 commenti:

  1. Ma hai ragione, questa è una vera figata!!!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia!!!ne è rimasto un po' per me??:)

    RispondiElimina
  3. Eh, sì!!! Una squisitezza!! :)

    RispondiElimina
  4. vi invito a http://www.prezzemolino.com/2012/01/contest-vinci-uno-sparabiscotti.html

    RispondiElimina
  5. Non amo le tartare, ma la tua la mangerei ben volentieri! Sembra davvero ottima, complimenti anche per la presentazione.

    RispondiElimina
  6. ma ema, confessalo, tu sei una chef stellata in incognito! come ti vengono in mente queste cose incredibili che produci?

    RispondiElimina